VENEZIA D’INVERNO

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

VENEZIA D’INVERNO

28 Dicembre 2019

Posti limitati

Venezia d’inverno, quando le giornate corte, a volta la nebbia, le gondole a riposo, pochi i turisti, rivela il suo volto più vero di città languida e sensuale, malinconica e decadente.

In questa atmosfera, la nostra visita muoverà i passi intorno all’opera di Jacopo Robusti detto il Tintoretto, artista tragico e sublime insieme. Nella sua città natale si concentrano moltissime delle sue opere e per di più ancora in collocazione originale.
La Scuola Grande di San Rocco gode di fama mondiale in quanto opera totale e grandiosa che il pittore veneto lascia alla sua città. La Scuola istituzione a metà tra corporazione e confraternita fu istituita dopo la terribile peste del 1477 e l’ artista assunse questo grande incarico, divenendone membro, quasi un secolo dopo cioè nel 1564. La serie di teleri che custodisce dedicati ai personaggi del Vangeli dimostra la grande capacità di Tintoretto nell’affrontare imprese di proporzioni grandiose Il suo stile allineato ai temi della controriforma si rivela di grande intensità drammatica e luministica.
Camminando di calle in calle si andrà alla ricerca di altri capolavori del pittore disseminati nelle chiese , limitatamente a gestioni di orari invernali di aperture e chiusura delle stesse.
La Chiesa di San Cassiano, la Chiesa della Madonna dell’Orto, la Chiesa di Santa Maria del Rosario, detta dei Gesuati.
Viaggio in treno a/r, con cambio a Bologna (non esistono treni diretti).
Rientro a Parma in serata.

PRENOTAZIONI E SALDO ENTRO IL 17 OTTOBRE 2019 O AL RIEMPIMENTO DEL GRUPPO.

Dettagli

Data:
28 Dicembre 2019
ASSICURATIVA: POLIZZA INA ASSITALIA N. 00017801

ORGANIZZAZIONE TECNICA: Fuoricittà Viaggi

Autorizzazione all’esercizio rilasciata dalla Provincia di Parma, protocollo n.17469 del 10 marzo 2010

IN CASO DI EVENTUALI CONTROVERSIE IL VIAGGIATORE SI POTRA’ RIVOLGERE DIRETTAMENTE ALLA SEDE DELLA FUORICITTA’ VIAGGI, VIA SPEZIA 28/E – PARMA

COMUNICAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DELL’ART. 16 DELLA LEGGE 3 AGOSTO 1998 N.269:
“la legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione o alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero.